lunedì 28 agosto 2017

Anteprima: I'm safe with your love di Tiziana Iaccarino

Uscirà il 4 settembre il nuovo romanzo della talentuosa Tiziana Iaccarino, e non vedo l'ora di leggerlo perché la copertina mi attira da matti, ma soprattutto la trama! 


Titolo: “I'm safe with your love”
Autore: Tiziana Iaccarino
Genere: Romance Erotic – Romance
Anno: 2017
Pubblicazione: Self-Publishing
Venduto da:  Amazon Media EU S.à r.l.
Pagine: 184
Prezzo: € 0,99
  


Sandy è una ragazza attraente e passionale che ha deciso di essere indipendente, ma ama fare solo due cose: rubare e trasgredire sessualmente.
Quando la sua vicina di casa, che fa la escort per mantenersi, le chiede di sostituirla per una sera, a causa di un problema personale, accetta la proposta come una sorta di gioco.
Sandy ancora non sa cosa dovrà aspettarsi dal vortice di sesso e denaro, passione e sballo senza regole nel quale viene trascinata da Alex.
Lui è uno che perde tempo all'Università, spende i soldi della famiglia e si diverte.
Quella ragazza per Alex è solo una scommessa da vincere con il fratello, anche se poi si accorgerà che, a volte, un semplice gioco può diventare una storia seria, anzi un Amore con la A maiuscola.
Ma quei due sarannno davvero disposti a cedere ai sentimenti e a riconoscere nell'altro la propria salvezza?

Nota: Quest'opera è indicata a un solo pubblico adulto, in quanto sono contenute scene esplicite che potrebbero urtare la sensibilità di chi non segue questo genere.

AUTRICE

Tiziana Iaccarino nasce a Napoli, il 7 Maggio 1976. Ama l'arte in tutte le sue forme, ma da bambina le viene riconosciuta una predisposizione naturale al disegno. Inizia a scrivere negli anni dell'adolescenza. Allo stato attuale è autrice di molte opere pubblicate sia con case editrici piccole, medie che grandi, oltre che in regime di self-publishing sulla piattaforma di Amazon, è book blogger e collabora con vari siti d'informazione e cultura.

CONTATTI.



COPERTINA. 
La copertina è stata realizzata da LG-Book Covers.




ESTRATTO:
  

«Va bene, ma ora cambiamo argomento: accetti il mio invito oppure no?» chiese, mentre mi accorsi di essere rimasta seduta sulla tazza, anche dopo aver finito di urinare.
Sospirai.
«Non so a cosa possa servirti, ma... accetto in via del tutto amichevole.» biascicai, sillabando bene l'ultima parola.
«Bene.» mormorò. «Vengo a prenderti alle sette, voglio trovarti già pronta e vestita in modo casual.»
«E per casual, cosa intendi?»
«Comoda: jeans e mutande, innanzitutto.» rispose, tempestivo e ancora provocatorio, anzi canzonatorio, avrei potuto affermare.

Arrossii e pronunciai un flebile «Okay.», prima di riattaccare, per evitare altri ammonimenti mascherati da battute di quel tipo.

Nessun commento: