SAVE THE DATE: Scontro d'amore di Antonietta Agostini

Titolo: Scontro d'amore
Autore: Antonietta Agostini
Editore: Self Publishing 
Prezzo: 2,99
Data pubblicazione: 15 ottobre 2017

Trama:
Garret si ritrova senza più radici, senza più un futuro ma con un passato doloroso che lo getta nel baratro dello sconforto. Reagire al dolore non è facile e l'unico modo possibile è il tunnel del male e della perdizione. La casa di Satana gli pare l'unico modo per mettere a tacere le urla della disperazione che gli si agitano dentro. La setta lo accoglie tra le sue braccia malefiche promettendo sollievo ma non hanno messo in conto l'arrivo di Ellie, una vergine scelta come sacrificio all'altare del male. Ma quando l'innocenza e la dolcezza di Ellie si scontra con il buio dell'anima di Garret qualcosa cambia inesorabilmente. Può la luce spazzare via tutto il marcio che si cela nel cuore di Garret e farlo tornare a essere l'uomo di un tempo? I patti stretti con Satana hanno sempre un costo e Garret non sa più se vuole pagare un tributo così alto. Quando i ghiacci che stringono il cuore si sciolgono lentamente forse neanche il male più oscuro può ostruire il passo alla salvezza.

Un romanzo dark come solo le porte dell'inferno sanno essere e rosso come la passione di un amore al limite del concesso sa essere.




Estratto:
«Tra noi non scorre buon sangue, lo so. Ma, vorrei poter lavorare serenamente a questo caso. Senza intoppi e con un'alleanza perfetta» incalza lui.
Lo scruto a lungo, senza riuscire a dire nulla. Penso dalle sue labbra come una sciocca. Non riesco a non guardare ammaliata i suoi movimenti.
«Mi ascolti?» Lo sento dire.
«Certo. È che, sembra strano sentirti dire queste cose. Proprio tu, lo stronzo per eccellenza che non fai altro che infastidirmi con le tue stupide battute a sfondo sessuale» non riesco a trattenermi nel dire. Lui ha dipinto sul viso lo stupore. Non si aspettava una mia opinione così schietta.
«E brava la mia Ellie» ride.
«Non sono la tua Ellie» puntualizzo.
«Ci siamo svegliate grintose questa mattina ...bene» viene verso di me e io indietreggio subito.
«Tocca sapersi difendere da quelli come te» ribatto stizzita.
«Comunque, cara Ellie, sappi che presto lo sarai...Mia» sottolinea quel 'mia' con una voce sicura.
Deglutisco a vuoto e mi ritrovo a pochi centimetri da lui e dalla sua stazza possente.
«Non dar retta a sogni» lo sfido.
Si avvicina di più, così tanto da sentire il suo fiato sul mio viso. Con un dito alza il mio mento costringendomi a guardarlo. Non temo il suo sguardo, mi intimorisce di più quello che provo quando mi guarda con le sue iridi ammalianti.
«Vedremo» afferma serio.


Commenti

Post più popolari